Festa della mamma: oltre l’essere mamma c’è di più!

Ognuna con il suo stile, di carezze o corazze, chiacchierona o essenziale ma di certo unica e speciale, fondamentale per chiunque. Auguri mamma! 

Seduta d’avanti al mio pc cercando l’ispirazione per scaldare gli animi anche dei figli più rudi, intorno a me giochi disseminati ovunque, mia figlia in bagno e quello più piccolo con lei a giocare a calcio per tenerle compagnia. No signori, non è una nuova versione di tetris per donne in smart-working disperate è la rappresentazione della mamma, riuscire a fare senza fermarsi, semplicemente “essere”. 

 – Scusate, mi chiamano, torno subito! –

Tornando a noi. 

La vita delle madri è costellata di attimi in cui si mettono in stand by per accudire prole, marito, casa, genitori, familiari, aiutare amici ma pure nemici, conoscenti, vicini di casa, bambini persi sulla spiaggia o lasciati al parco, seguire raccolte fondi a scopo benefico o fare la spesa ai bisognosi, preparare recite e torte, diventare designer per il compito di artistica o improvvisarsi sarte per cucire un costume. Non ci si chiede il perché. Essere mamma vuol dire darsi, provare e sperimentarsi. E lo sei non per forza perché hai partorito! Sono mamme tutte le donne che mettono prima il bene delle persone care rispetto al proprio. 

E ora, in questo preciso momento, come stanno le mamme? 

A quelle di ultima generazione si sta chiedendo di diventare un mix tra madre natura e madre Teresa, destreggiandosi fra l’essere un po’ Merkel e un po’ Belen. Tradotto: sarebbe fare la mamma in ogni sua forma, tempo e spazio, senza abbandonare il sorriso e l’ottimismo, ammiccando ogni tanto al marito o amante che sia, ma senza dimenticarsi di usare l’intelligenza per farsi strada nel lavoro e nella vita. Insomma mettete insieme tutti i super eroi che conoscete, li shakerate e diventeranno una MAMMA. Senza dotarsi di fantasia, l’eroe dei nostri tempi è Lei! 

Multitasking, smart, resilienti, iconiche, la mamma raggruppa tanti ruoli in uno con orgoglio e senza rendersi conto che riesce a far tutto senza cadere mai. 

La domanda principale che si sente rivolgere una madre è “Ma come fai a far tutto?” 

Perché c’è dell’altro, l’essere mamma è solo una parte di sé, quella forse più completa, che racchiude al suo interno tante storie, quella che le rende: donne, compagne, lavoratrici, insegnanti, cuoche, creative, amiche, amanti, confidenti e innovatrici. Sono persone che non finiscono mai di sbagliare, rialzarsi e continuare a camminare, animate da una forza che arriva dal profondo e affonda le radici nei piccoli gesti e parole che fanno da stimolo e non la fanno mollare mai.

Quante volte una mamma sul punto di crollare è stata invasa da un “mamma, tu sei forte!” oppure dal sempre attuale “devo farcela per loro!”. E’ l’altruismo che la salva sempre, anche quando sbaglia e pensa di non essere adeguata, di non fare la cosa giusta, di non esserci a sufficienza, di dedicarsi un po’ di tempo con senso di colpa. Quel senso critico che le mamme alimentano per la voglia di migliorare, le rende libere di essere quello che sono. Vederle donne realizzate e consapevoli le rende invincibili. Da madre mi sono resa  conto della veridicità della frase “se sta bene Lei davvero stanno bene tutti coloro che le stanno intorno”.

Lei è la bussola di ogni sereno poiché è grazie a alla mamma che la vita non si ferma. 

E allora celebriamola e prendiamoci cura di lei, anche da lontano, aiutandola con i giusti supporti, vedendola invecchiare e farsi più bambina. “La mamma è la mamma”. Rappresenta l’istinto e quella forza che la rende instancabile, irriducibile, insostituibile. Quando parliamo di lei gli occhi si fanno più morbidi, il sorriso nasce e ci sentiamo, anche se non è con noi, avvolti dal suo amore infinito

NB: L’interruzione indicata è stata solo la prima di una lunga serie. L’articolo è stato ultimato rispettando le norme che vietano l’inquinamento acustico, nessun minore è al telefono con gli assistenti sociali, nessun gioco ha subito bruschi lanci o maltrattamenti, come nessun ansiolitico è stato preso. Just a perfect day, come cantava il nostro Lou Red.

UGO aiuta tutte le mamme.

Quando non puoi essere vicino alla tua mamma ci pensa UGO a farlo! Un operatore formato affiancherà la tua mamma e tu sarai sereno e tranquillo. Scopri il nostro servizio di accompagnamento!