+393929967718 lun-ven 09:30-18:30 info@hellougo.com

Fragilità e caregiver, tutelare le famiglie anche con un nuovo bonus.

Scopriamo insieme le agevolazioni e i benefici dell’indennità di accompagnamento.

Quando si parla di anziani o persone non autosufficienti non è automatico pensare a quante ripercussioni questo tipo di assistenza comporti sulle persone che se ne prendono cura nel concreto, ogni giorno. La gestione quotidiana di questi utenti-pazienti, che siano familiari o persone sottoposte a percorsi di cura, richiede un alto impegno in termini di tempo da dedicare, spazi idonei per un vivere corretto e che consentano una corretta agibilità, oltre che una grande forza psicologica e fisica per sostenere le diverse patologie, cercando di evitare che tutto questo impatti in maniera troppo aggressiva sull’equilibrio familiare nel suo complesso.

Qual è lo scenario italiano?

Lo Stato italiano con la legge 18/1980 e 104/92 riconosce al familiare o a chi si occupa di persone con scarsa o nulla autosufficienza, un’indennità, con l’intento di riconoscere il loro impegno nella cura e migliorare la condizione di vita di pazienti e caregivers. Infatti quando si parla d’indennità o di assegno d’accompagnamento s’intende una prestazione economica data dallo Stato tramite l’INPS, destinata agli invalidi totali (persone con invalidità pari al 100%) per cui è stata accertata l’impossibilità di deambulare in autonomia e di compiere azioni appartenenti alla normale vita quotidiana e che per questo necessitano di un accompagnatore esterno. Per facilità li possiamo raggruppare in:

  • Non auto sufficienti
  • Invalidi
  • Disabili

Requisito fondamentale per ricevere l’indennità di accompagnamento è che il richiedente sia residente in forma stabile in Italia e sia:

  • Cittadino italiano
  • Cittadino straniero comunitarioiscritto all’anagrafe del comune di residenza
  • Cittadino straniero extracomunitario in possesso del permesso di soggiorno di almeno un anno (articolo 41 Testo unico immigrazione)

La richiesta dell’assegno di accompagnamento deve essere presentata all’Inps in via telematica tramite:

  • Web
  • Patronati
  • Contact center multicanale

con allegata la certificazione del medico curante attestante lo stato di invalidità al 100%.

Il contributo corrisposto per 12 mensilità è di importo netto pari ad euro 516,35 ed è esente dalle ritenute Irpef, quindi non deve essere dichiarato nella dichiarazione annuale dei redditi. Inoltre una volta ottenuta l’indennità, gli interessati dovranno produrre annualmente (entro il 31 marzo di ogni anno) una dichiarazione di responsabilità (ICRIC) attestante la permanenza dell’invalidità totale (un’importante novità contenuta dall’articolo 25, co. 6-bis del dl 90/2014 dispone che il verbale resti valido fin quando non viene rivisto; questo per evitare un vuoto economico con la sospensione dell’indennità anche per mesi).

E UGO dove si colloca? E’ una persona di fiducia per i malati e per le loro famiglie

L’inabilità può riguardare la condizione fisica o la condizione psichica, senza restrizioni reddituali o di età; l’accompagnamento spetta anche ai malati oncologici sottoposti a cicli di cure di chemioterapia (a patto che sia loro riconosciuta l’inabilità al 100% a causa della malattia). Di fronte a queste condizioni di necessità, UGO con grande delicatezza si inserisce nella sfera socio-assistenziale dell’individuo per affiancarlo nella sua quotidianità. La persona fragile è spesso sottoposta a costanti cure che mettono a dura prova lei, poiché vede drasticamente limitata la propria autonomia, e i suoi familiari caregiver, a cui si richiede uno sforzo a volte troppo oneroso, che impatta sul loro vivere quotidiano, sulla sfera professionale e su quella privata. UGO nasce per essere semplice e immediato da prenotare e 100% personalizzabile in base alla necessità. Una volta indicato il servizio su misura per la propria esigenza, l’utente sceglie se accettare il preventivo formulato e mostrato in tempo reale dalla piattaforma (sito web, app o mail). Dal momento in cui conferma la prenotazione, tutta l’organizzazione è in capo a UGO, che manterrà il contatto con l’utente e se apprezzato anche con la famiglia caregiver. È UGO a organizzare e risolvere il problema degli spostamenti, in auto, a piedi o coi mezzi pubblici e a restare accanto all’utente per tutto il tempo richiesto, anche oltre la previsione iniziale. UGO diventa un supporto organizzativo, fisico e psicologico; una persona di fiducia che mette il proprio tempo e la propria esperienza a disposizione delle persone che necessitano di supporto per gestire il proprio quotidiano in sicurezza e con serenità, aiutandole anche in attività semplici come fare la spesa o una passeggiata ma soprattutto a gestire gli impegni legati alla salute.

In arrivo il nuovo bonus che dà valore a pazienti e caregivers

Il 2018 si delinea con un’interessante novità: è attualmente all’esame del Senato il nuovo Testo Unico in materia di caregivers familiari, con nuovi benefici fiscali e detrazioni per i familiari che assistono un disabile di età pari o superiore agli 80 anni, con un bonus di 1.900 € erogato dall’Inps. Si tratta di un testo che non è ancora stato approvato in via definitiva e che nasce dalla fusione di ben tre disegni di legge presentati al fine di introdurre nuove misure a favore di chi assiste un proprio familiare disabile e fragile a causa dell’età. Il bonus riconosciuto potrà essere erogato sotto forma di:

  • detrazione fiscale, rispondendo a vari requisiti
  • contributo monetario sempre tramite Inps

Un’integrazione alla vigente situazione che riconosce ancor di più malati e caregivers come cittadini da tutelare e supportare con percorsi, per ora, di aiuto fiscale. Noi di UGO speriamo che questo sia il primo dei tanti segnali e impegni concreti volti ad ampliare l’offerta di servizi dedicati alle famiglie che convivono con una o più fragilità, un sistema al passo con i bisogni della comunità, in cui si possa definire “quotidianità” un nuovo concetto di accompagnamento che coinvolga persone, tecnologia, istituzioni e strutture dedicate.