Perdita memoria anziani: consigli per l'assistenza di un genitore anziano

dic 01. 2022

Essere caregiver familiare è un ruolo gratificante, ma anche stressante quando i figli si ritrovano da soli ad assistere un genitore anziano. 

Quando il genitore ha una perdita di memoria, le sfide che accompagnano questo ruolo si intensificano. La perdita di memoria influisce sul modo in cui si pensa, si sente, si agisce ed è spesso accompagnata da comportamenti come confusione e agitazione. A questi si accompagnano anche cambiamenti della personalità. Ad esempio una persona che era così paziente e premurosa può diventare critica e irritabile.

Educare te stesso sulla perdita di memoria di un proprio caro e sviluppare strategie per affrontarla sono passi importanti per farti sentire più sicuro del tuo ruolo di caregiver familiare. I seguenti suggerimenti possono aiutarti a iniziare questo percorso.

Conosci la sua condizione 

Non tutte le perdite di memoria sono uguali e le strategie per affrontarle possono differire a seconda del tipo specifico e dello stadio della perdita di memoria della persona cara. Approfondire di più sulla condizione della persona amata può aiutarti a capire le ragioni dietro i suoi comportamenti.

Esistono molte risorse affidabili per conoscere la perdita di memoria e cosa aspettarsi con il progredire della malattia. Il tuo medico di base e altri operatori sanitari locali sono un buon primo passo. 

Sul sito ufficiale della Federazione Alzheimer Italia c’è una sezione dedicata a chi assiste un genitore con Alzheimer e che tratta le difficoltà che si presentano nel corso della malattia.

Rendi il dialogo semplice

La perdita di memoria spesso porta con sé anche una serie di altre sfide cognitive. Ad esempio la persona potrebbe avere difficoltà a capire le indicazioni e a prendere decisioni. Quando comunichi, mantieni la conversazione semplice. Quando ti rivolgi a lui, chiamalo per nome per attirare la sua attenzione prima di continuare con il discorso. Poi prosegui con una semplice istruzione o scelta, presentata in maniera positiva. Ad esempio ‘’Papà, ecco la tua tazza’’, oppure ‘’Mamma vuoi la frutta?’’. 

Trova il divertimento insieme 

Le persone con perdita di memoria cercano ancora significato e piacere nelle loro vite e relazioni con gli altri. Come tutti d’altronde.

Se in passato avete condiviso un hobby speciale, come il giardinaggio, il teatro, la musica, potresti rimanere sorpreso di scoprire che la persona con perdita di memoria può ancora partecipare attivamente ad alcune di queste attività. 

Trova modi per mettere insieme attività, momenti, che vi uniscono e per continuare a onorare chi sono come persona.

Trova una routine e sii flessibile

Le routine sono molto utili per le persone con perdita di memoria. Anche se potrebbero non ricordare consapevolmente il giorno in cui fare quella determinata attività, spesso riconosceranno i ritmi familiari della giornata. Costruisci questa routine in base agli stati d'animo e alle esigenze dei tuoi genitori. Potresti scoprire che la mattina è il momento migliore per portare a termine determinate attività e che invece è utile pianificare attività più semplici e a ‘’basso consumo energetico’’ nel pomeriggio.

Altrettanto importante è la flessibilità. Sebbene le routine siano utili, le situazioni cambiano rapidamente ed è importante essere pronti a lasciare andare un piano già stabilito. Alcuni giorni saranno duri. Niente andrà come previsto. E va bene che sia così.

Prenditi cura di te

Prenderti cura di te, essere gentile con te stesso e permetterti di riposare sono parti vitali dell'essere un buon caregiver familiare per i tuoi genitori. 

È importante costruire una rete di supporto in modo da non assumerti da solo il carico dell'assistenza. Ciò significa trovare persone con cui parlare, che si tratti di amici e familiari o di un gruppo di supporto. Significa anche trovare persone o supporti esterni al nucleo familiare, come ad esempio i caregiver professionali, che possono aiutarti con alcuni aspetti dell'assistenza per darti una pausa.

Costruisci un piano di assistenza

Quando un genitore ha una perdita di memoria, la necessità di assistenza probabilmente aumenterà, anziché diminuire nel tempo. Avere un piano di assistenza completo per il presente e il futuro aiuterà sia te che i tuoi genitori.

Per quali attività hai bisogno di aiuto? Quali sono i compiti di assistenza che ti senti più a tuo agio a svolgere e quali sono le cose per cui altri professionisti possono aiutarti? Pensa alle diverse esigenze che potresti avere e condividile con chi ritieni sia giusto per il tuo caro ed anche per te.

Entra nel mondo UGO

UGO è il servizio di caregiving professionale per anziani, dona autonomia ed equilibrio e diventa una risorsa per la famiglia. Se questo articolo ti è stato utile, iscriviti alla newsletter per ricevere più informazioni sul supporto che offriamo agli anziani e alle loro famiglie.

Grazie di esserti iscritto alla nostra Newsletter.

Riceverai ogni settimana aggiornamenti e offerte dal mondo UGO. Siamo felici di darti il benvenuto!